Le 5 specie aliene insidiate tra noi

Mentre è spesso logico credere che la maggior parte degli alieni siano formati da gruppi ostili, ci sono alcune specie che hanno dimostrato di essere concordi con l’aiutare l’umanità. Alcune delle più amichevoli specie aliene sono elencati qui di seguito secondo un criterio del tutto personale e per acquisizione sentita e letta.

 

I LYRANSthe_lyrans_aliens

E ‘opinione diffusa che i Lyrans siano i nostri antenati più antichi. In realtà, ci sono quelli che credono che i Lyrans fossero in realtà i primi “umani” uniti a formare una civiltà nella galassia, precisamente attraverso la Via Lattea.

Il famoso Billy Meier è stato il primo a discorrere e ‘vuotare il sacco’ sui Lyrans. Egli sostiene che essi gli rivelarono le loro origini e la loro storia. Per fortuna (non si sa di chi) che ha avuto voglia di condividere questa storia con l’umanità.

“Essi hanno descritto il loro antico passato, e di conseguenza le loro origini, come provenienti da un sistema solare posto in un gruppo di stelle vicino a quello che noi oggi conosciamo come la Nebulosa “Anello della Lyra”, dalla quale abbiamo derivato il nome Lyrans nello stesso modo e criterio col quale ci riferiamo agli esseri che noi chiamiamo Pleiadiani”.

Questi primi Lyrans durante le loro numerose migrazioni nelle grandi Aree cosmiche, sono andati in molti altri sistemi stellari e hanno cercato e trovato habitat adatti, per stabilire le colonie, al fine di dare inizio alla colonizzazione come viaggiatori dello spazio.

Molti millenni fa, la loro civiltà ha raggiunto un grande livello di progresso tecnologico, il posizionamento alto sulla scala di confronto di Kardashev, tuttavia, ha dimostrato conflitti tra le diverse fazioni che si trasformarono in una guerra totale. La situazione è peggiorata a tal punto che molti sono fuggiti e colonizzarono le Iadi, le Pleiadi e i sistemi di Vega.

La prole di queste colonie alla fine ha cominciato a stabilirsi sulla Terra circa 22 milioni di anni fa estinguendosi poi, prima di decollare per altri sistemi stellari. Alcuni ricercatori UFO ritengono che i Lyrans potrebbero essere le divinità raffigurate in molti antichi testi religiosi. Se questa teoria è corretta, dunque i Lyrans potrebbero venir accreditati per essere una delle principali influenze nel creare e plasmare l’umanità.

Secondo molti, i Lyrans sono spesso descritti come Nordici in apparenza; sono esseri alti con gli occhi azzurri e capelli biondi lunghi. Sono stati anche classificati in alcuni ambienti come “gli storici galattici” della specie umana.

 

Gli Arturianiintro

Dopo molti millenni di esistenza, una delle più antiche specie aliene nella nostra galassia, gli Arturiani sono riusciti a raggiungere uno stato tale di ascensione che molti li classificano come una quinta dimensione della civiltà, la più evoluta su scala Kardashev.

La loro ‘casa – pianeta’ orbita intorno alla più grande stella nella costellazione di Bootes e si trova a circa 200 anni luce di distanza dalla Terra.

Milioni di anni fa, gli Arturiani raggiunsero il livello di tecnologia che ora abbiamo sulla Terra. Mentre ora possiedono alcune delle tecnologie più avanzate nella galassia della Via Lattea, se non dell’intero universo.

“Mentre alcune persone hanno direttamente interagito con gli Arturiani, coloro che li hanno visti li descrivono come esseri alti tra il metro e il metro e mezzo, con grandi teste e grandi occhi a mandorla neri. La loro pelle è normalmente di un colore verdastro e hanno tre dita per mano”.

Inoltre, sembrano essere maestri nella comunicazione telepatica e possono muovere gli oggetti o interagire con l’ambiente utilizzando solo la forza delle loro menti. Inoltre, l’invecchiamento e il concetto di morte sono stati praticamente rimossi dalla loro società per via della loro evoluzione divina.

Si ritiene che la loro flotta di navi stellari incroci in vari punti la galassia e che uno dei loro mestieri, lo “Starship Athena”, sia rimasto nel nostro sistema solare per evitare un cataclisma mortale che altrimenti avrebbe potuto spazzare via tutta la nostra specie umana.

Gli Arturiani prendono molto sul serio il loro ruolo di protettori. Così seriamente che uno dei loro inviati, il satellite ‘Cavaliere Nero’, si crede essere stato orbitato attorno alla Terra negli ultimi 13.000 anni.

 

I Telosianithe_telosians

Descritti come alti, umanoidi biondi, i Telosiani sono considerati da molti come gli ultimi superstiti di una civiltà umana, fino dai tempi più lontani sulla Terra.

Ci sono quelli che dicono di essere i superstiti dei cataclismi che affondarono Atlantide e Lemuria, mentre un altro gruppo di ricercatori credono che questi siano molto più vecchi di ciò che si crede.

Il loro nome deriva dal greco antico, precisamente dalla parola “telos” che significa “fine o scopo”. E’ un nome adatto per la loro gigantesca città di Telos considerata da alcuni di essere situata sotto il monte Shasta in California.

Utilizzando le capacità cerebrali altamente sviluppate, la loro società avanzata è stata in costante contatto con un certo numero di altre civiltà extraterrestri, tra cui i Pleiadiani e gli Arturiani.

La prima persona a descrivere i Telosiani fu l’ammiraglio Richard Byrd nei suoi diari, pubblicati dopo la sua morte. Ha parlato di una segreta missione al Polo Nord, che lo ha portato nelle profondità all’interno della terra cava dove ha scoperto la vita di una razza sotterranea avanzata.

L’ammiraglio Byrd ha scritto un documento dettagliato su questa specie aliena, rivelando che avevano vissuto in pochi insediamenti sotterranei segreti fino a quando le nostre bombe atomiche li hanno costretti ad uscire in superficie e allo scoperto. Egli ha menzionato questo nel suo diario dall’Antartide.

“I nostri interessi iniziano giustamente subito dopo che venne esplosa la prima bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, in Giappone. Fu in quel momento allarmante che abbiamo inviato le nostre macchine volanti, i “Flugelrads” sul vostro mondo di superficie per indagare ciò che la vostra razza aveva fatto”.

“Vedete, non abbiamo mai interferito in guerre e con le barbarie della vostra razza, ma ora dobbiamo, perché avete imparato a manomettere un certo potere che non è per l’uomo, e cioè il potere dell’energia atomica”.

“I nostri emissari hanno già consegnato i messaggi ai potenti del vostro mondo, e tuttavia continuate a non prestare attenzione. Ora, sei stato scelto per essere testimone qui, che il nostro mondo esiste. Vedete, la nostra cultura e la nostra scienza e i molti migliaia di anni della nostra razza “.

Migliaia di anni di progresso scientifico offerto dai Telosiani e la capacità di eludere le malattie e l’invecchiamento. I Telosiani sono ampiamente noti per la loro longevità ed è probabile che alcuni dei nostri sciamani terrestri abbiano ricevuto un assaggio di questa conoscenza. Essi sono anche i veri protettori dell’ambiente terrestre e i custodi del sapere del passato del nostro pianeta.

 

Gli ALFA Centaurialpha-centaurians

Gli extraterrestri di Alpha Centauri sono considerati la specie aliena tecnologicamente più avanzata della galassia e della Via Lattea, ma allo stesso tempo, la specie con la forza più distruttiva.

Hanno ottenuto questa posizione perché sono segnalati per essere molto intelligenti e in possesso di una naturale curiosità che a sua volta li ha portati a una rapida crescita nel campo della scienza e della tecnologia.

Nel corso del tempo si sono evoluti in una specie acquatica con le branchie e le membra palmate. Alcuni ricercatori credono di essere responsabili della maggior parte dei fenomeni subacquei e dei fenomeni USO.

 

E’ anche creduto che hanno un numero di basi che operano sul fondo dei mari, dei laghi o degli oceani attorno al pianeta.

In linea con la loro natura, gli Alfa Centauri si ritiene essere molto benevoli verso il genere umano e hanno il desiderio di aiutarci a superare alcune delle molte sfide che avvengono con l’evoluzione della nostra specie.

Si ritiene che essi comunichino telepaticamente e la loro sottile influenza si faccia sentire anche su di noi umani. Molti ricercatori ritengono che gli Alfa Centauri promuovano la giustizia sociale e quella dei diritti umani in quanto sono responsabili per averci insegnato a non abusare dell’ arma di distruzione di massa.

 

I Pleiadianipleidans_aliens

Si crede essere i discendenti dei primi Lyrans, i Pleiadiani, in alcuni ambienti, sono venuti a rappresentare uno degli alleati più attivi dell’umanità.

La loro casa è situata nelle Pleiadi, precisamente sulla Stella Cluster, che è un gruppo di stelle che si trova a circa 400 anni luce dalla Terra. Il loro nome deriva dall’antico verbo greco “plein” che significa “a vela”.

I Pleiadiani hanno sempre svolto un ruolo importante nella distesa culturale dell’umanità. Uno dei loro rappresentanti eletti, Billy Meir, ha trasmesso i messaggi di Semjase, una femmina Pleidiana che era profondamente preoccupata per il nostro destino:

“Non siamo né guardiani della Terra, né esseri di Dio. Molte persone credono che stiamo guardando sulla Terra e sui suoi esseri e che controlliamo il destino.Questo non è vero, perché abbiamo solo modo di effettuare una missione di auto-selezione che non ha nulla a che vedere con la supervisione che disciplina il destino della Terra. Quindi è sbagliato esporre noi come sovra messaggeri terrestri e tutori.”

Nonostante il messaggio di Semjase, i Pleiadiani sono stati i primi a mettere in guardia la Terra sul pericolo che gli alieni grigi potevano procurare. I Pleiadiani accusato i Grigi di avere una mancanza di saggezza e di empatia che usano sugli esseri umani, inferiori, per servire i loro scopi malvagi e spietati.

Per questo motivo, le due specie aliene hanno combattuto tra loro non solo qui, ma anche in altri sistemi stellari.

Coloro che sono stati in contatto con i Pleiadiani sostengono che essi hanno cercato di liberarsi dall’oppressione per parecchio tempo.

Gli Extraterrestri camminano in mezzo a noi, dobbiamo solo aprire gli occhi per vederli. Segni e segnali sono ovunque, la gente ha solo bisogno di osservarli e capirli senza dover negare l’evidenza.

Se proteggerci dal male oppure annientarci resta solo una questione di tempo, l’ora della rivelazione è in arrivo.

 

Armando Rossi

Precedente Gli Alieni hanno creato la razza umana? Secondo i testi antichi sì! Successivo Aborigeni della Amazonia sostengono che c'è un mondo intero all’interno del nostro pianeta.